• Obiettivi formativi

Il Corso di Laurea Triennale in Economia Aziendale è progettato per permettere agli studenti di sviluppare conoscenze approfondite negli ambiti disciplinari che lo caratterizzano (aziendale, economico, giuridico, statistico-matematico).

Il corso di Laurea triennale in Economia Aziendale (CLEA) si prefigge l'obiettivo di formare laureati dalla preparazione diversificata e professionalizzante nelle aree disciplinari di matrice economica, aziendale, giuridica, quantitativa, e che siano in grado di agire all'interno di strutture organizzative in cui saranno inseriti, contribuendo con autonomia di giudizio e spirito critico all'applicazione di strumenti teorici ed operativi.

Il corso di laurea punta ad integrare in una cornice multidisciplinare i saperi collegati alle proprie aree culturali di riferimento e rappresenta un fondamentale punto di partenza sia per l'ingresso nel mondo del lavoro nell'ambito delle professioni di area aziendale, sia per la prosecuzione degli studi rispetto alla laurea magistrale in economia aziendale. Il percorso di studi punta nel complesso a favorire l'acquisizione di competenze collegate all'utilizzo di strumenti analitici e concettuali per l'interpretazione e la soluzione di problemi gestionali, nonché a facilitare l'apprendimento delle tecniche di gestione e delle analisi quantitative da impiegare nelle principali aree aziendali, e ad incoraggiare lo sviluppo di competenze relazionali e manageriali con una particolare attenzione alla specificità del territorio su cui l'Ateneo è insediato. Gli sbocchi occupazionali previsti dal corso di laurea sono riferiti prevalentemente a figure professionali, manageriali e di consulenza impiegabili nell'ambito dei molteplici aspetti della realtà aziendale.

Nell'ambito delle scelte di fondo esplicitate in precedenza, si è ritenuto utile progettare la figura professionale in uscita dalla laurea triennale in coerenza con le caratteristiche del mercato del lavoro, connotato da processi di inserimento lavorativo di tipo graduale e flessibile, e da un contesto imprenditoriale spesso fortemente frammentato e contraddistinto dalla prevalenza di aziende di dimensione medio-piccola. Per massimizzare l'utilità della formazione del laureato triennale rispetto alle prospettive lavorative future, si ritiene fondamentale una preparazione caratterizzata da un solido impianto teorico/applicativo a vocazione multidisciplinare, e da conoscenze di strumentazione di base economico aziendali con riferimento ad un ampio ventaglio di aree funzionali (ad esempio: accounting, bilancio, operations, marketing, organizzazione) e di settori di attività economica (manifatturiero, commerciale, agricolo, servizi, aziende di credito, settore pubblico), trasferendo metodologie e tecniche collegate, ad esempio, all'analisi di bilancio, alla contabilità, alla strategia, alla gestione di impresa, allo studio del mercato, alla progettazione di sistemi organizzativi. Il laureato triennale alla fine del suo percorso potrà essere dotato della necessaria padronanza degli strumenti in uso nel mondo delle aziende private e pubbliche. L'attività didattica è articolata annualmente in quattro bimestri e prevede la partecipazione degli studenti a lezioni, seminari, laboratori ed, eventualmente, attività formative a carattere pratico. Il percorso di studi punta dunque nel complesso a favorire l'acquisizione di competenze collegate all'utilizzo di strumenti analitici e concettuali per l'interpretazione e la soluzione di problemi gestionali, nonché a facilitare l'apprendimento delle tecniche di gestione e delle analisi quantitative da impiegare nelle principali aree aziendali, e ad incoraggiare lo sviluppo di competenze relazionali e manageriali, con una particolare attenzione alla specificità imprenditoriale del territorio su cui l'Ateneo è insediato. Il corso di laurea offre inoltre l'opportunità di integrare conoscenze linguistiche e informatiche strumentali alla gestione d'impresa, favorendo l'apertura internazionale anche attraverso scambi internazionali con Atenei di paesi dell'Unione Europea.

 

  • Competenze acquisibili

Gli studenti del CLEA approfondiscono gli strumenti operativi di decision-making e di problem solving , utili nella vita professionale come supporto alle decisioni, con riferimento ad obiettivi specifici. In particolare, il Corso CLEA promuove: l'elaborazione e l'interpretazione di dati e informazioni aziendali rilevanti; la comprensione e l'analisi sistematica dei contesti competitivi; la soluzione di problemi specifici di gestione aziendale; l'orientamento all'innovazione; lo sviluppo di competenze relazionali e sistematiche

 

  • Sbocchi occupazionali prevalenti

Il percorso formativo del CLEA fornisce ad ogni laureato un bagaglio di conoscenze adatto a ricoprire ruoli di middle-management nell'ambito di aziende private, di istituti bancari e assicurativi, di imprese e istituzioni pubbliche o non-profit, oppure ad intraprendere la libera professione. A tale proposito, il laureato del CLEA può conseguire l'abilitazione a svolgere la professione di Esperto Contabile (sezione B dell'albo unico dei Dottori commercialisti e degli esperti contabili), secondo la normativa vigente, beneficiando dell'esonero dalla prima prova scritta di esame. Inoltre, il laureato del CLEA può proseguire la propria formazione di tipo accademico, poiché ha accesso a corsi di Laurea Magistrale, Master di primo livello e Corsi di perfezionamento post-laurea.